Le Fonti Tv intervista Carlo Fidanza, eurodeputato Fratelli d’Italia

Le Fonti Tv intervista Carlo Fidanza, eurodeputato Fratelli d'Italia

A Instant Focus l’intervento di Carlo Fidanza, capo delegazione di Fratelli d’Italia nell’Europarlamento
ITALIA VIVA OPERAZIONE DI PALAZZO, CONTE DIPENDE DALLA SPINA DI RENZI“Il nuovo partito di Renzi è un’operazione di palazzo che non ha nessun riscontro tra i cittadini, fatto da una persona che è stata bocciata sonoramente dagli italiani. Chiama il suo partito Italia Viva senza avere il coraggio di presentarlo alle elezioni. Fosse così viva questa Italia, al posto di questo pateracchio, avrebbe consentito agli italiani di andare a votare e di dimostrare con il loro voto se l’Italia che Renzi rappresenta è viva veramente. Invece hanno fatto esattamente il contrario e lui è stato il principale sponsor di questa operazione. Oggi Conte dipende dalla spina di Renzi. Quando deciderà di staccarla, questo governo andrà a casa”.
SARA’ IL GOVERNO DELL’IMMIGRAZIONE E DELLE TASSE SULLE MERENDINE“Per la manovra finanziaria prevedo scenari molto foschi. La sinistra ha una passione per le tasse e quando torna al governo fa sempre due cose: aumenta l’immigrazione clandestina e le tasse. Ne stiamo già vedendo le avvisaglie: sul fronte dell’immigrazione siamo a un record di sbarchi a Lampedusa. In due settimane siamo tornati a livelli che non vedevamo dai tempi di Renzi e Alfano. E sulla manovra economica è tutto un parlare di tasse: la tassa sulle merendine, la tassa sugli aerei, la tassa sul diesel, la tassa sul gas metano. Se oggi apriamo le pagine economiche dei maggiori giornali, che peraltro hanno benedetto la nascita di questo governo, non c’è che una tassa dopo l’altra”.
CONTE DA BURATTINO A STATISTA ILLUMINATO: PEGGIOR ESEMPIO DI TRASFORMISMOChe questo governo abbia avuto la benedizione dei grandi giornali e dei media mainstream a livello italiano ed europeo è sotto gli occhi di tutti. In poche ore abbiamo assistito alla trasformazione di Conte che prima era un burattino dal cognome quasi sconosciuto e ora è diventato un grande statista illuminato. In pochi giorni si è consumata questa grande metamorfosi. Non ci eravamo accorti di avere a che fare con un grande statista e, peraltro, pensiamo che non lo sia. Anzi, è uno dei peggiori esempi del trasformismo all’italiana che ritorna. E’ frutto di un’operazione di un cinismo e di una spregiudicatezza senza pari, anzi forse solo pari a quella di Renzi”.
NOMINA GENTILONI DELITTO PERFETTO: DIRA’ NO ALL’ITALIA SU FLESSIBILITA’“Quado il padrone, ovvero Bruxelles, Parigi e Berlino, si stancherà del cagnolino che scodinzola, ovvero il governo 5 Stelle-Pd, il cagnolino finirà per essere strangolato. Questo è quello che avverrà, tanto più che la nomina di Paolo Gentiloni è un trappolone per l’Italia. L’ex premier dipende gerarchicamente da Dombrovskis, vice presidente della Commissione Europea, che è un falco del rigore, uno di quelli che ha sempre bacchettato l’Italia per l’eccesso di deficit. Quindi sarà lo stesso Gentiloni a dover dire di no alle richieste dell’Italia sulla maggiore flessibilità. Quindi è il delitto perfetto che Pd e 5 Stelle hanno consentito che si consumasse solo per avere una via d’uscita onorevole a livello nazionale”
Qui, l’intervista integrale a Carlo Fidanza


Source link